EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Filtro

select

Viaggio in trentino alto adige

Vacanze Natalizie Austria e Val Badia

Finalmente arrivano le tanto attese vacanze natalizie, e dopo un  iniziale programma cambiamo all’ultimo secondo location causa mancanza neve. Partiamo il 24 dicembre fermandoci a pranzo a Trento nel comodissimo parcheggio a ridosso del centro: salutiamo alcuni vecchi amici e facciamo un giretto per il piccolo ma grazioso centro storico della città ove troviamo ancora i mercatini natalizi che sono divisi in due piazze. trentoDavvero affascinante la piazza principale illuminata da fari che riproducono sulle facciate degli edifici animazioni natalizie. Sul tardo pomeriggio riprendiamo verso nord fermandoci poi per la notte a Vipiteno nel parcheggio della cabinovia del Monte Cavallo. Il mattino seguente riprendiamo l’autostrada fino ad Innsbruck e poi percorriamo la statale fondovalle sino a Wattens fermandoci nell’ampio parcheggio della Svarovski. Qui avrete possibilità di effettuare la visita completa ma noi optiamo per un semplice giretto all’interno di una parte del parco ove sono davvero affascinanti  degli alberelli ricreati con una sottile rete metallica e tanti cristalli che al sole riproducono un movimentato addobbo. Foto di rito davanti la celebre fontana e una curiosata all’interno del grande shop. Dopo pranzo ci spostiamo a Schwatz per andare a visitare la Casa sottosopra, davanti cui trovate un piccolo parcheggio. Questa divertente creazione di un folle architetto è una veloce ma piacevole tappa soprattutto per i piccoli. swaroskiUna casa ribaltata in cui potrete entrare camminando tra gli arredi attaccati a quello che per voi è il soffitto. Come bambini verrete indotti allo scatto di mille fotografie. La visita è breve e non richiederà più di una mezz’oretta. A fianco trovate anche una piccola “casa delle farfalle con serra tropicale” per cui potrete acquistare un biglietto cumulativo. Ci spostiamo per la notte vicino il centro di Schwatz ove troviamo una comodissima area attrezzata  che può essere anche un facile punto sosta per futuri transiti. Facciamo due passi per il piccolo centro che consta di una via principale ben tenuta e contornata da negozi, che vi conduce ad una bella cattedrale gotica in pietra. I mercatini essendo Natale li troviamo già chiusi. Dormiamo tranquilli e il mattino seguente ci spostiamo in periferia per la visita delle miniere di argento (Schwazer Silberbergwerk) ove trovate un parcheggio che può essere ideale anche per la sosta notturna. Partono visite guidate con spiegazione in inglese e tedesco per gruppi di circa 25 persone. Dopo aver indossato swaroskielmetto e giaccone ci addentriamo nella miniera accomodandoci  su un piccolo trenino elettrico che attraverso uno strettissimo tunnel ci accompagna per i primi due km. A seguire il percorso si snoda nei cunicoli con alcune tappe in punti fissi ove viene spiegata una parte della vita dei minatori anche con l’aiuto di supporti audio video. Tutto è volto a comprendere l’immane sforzo per la costruzione e lo sfruttamento della miniera commisurato ai mezzi tecnici dell’epoca. La visita dura circa un’ora e mezza o poco più ed è adatatta anche a bambini. Riprendiamo il trenino e in pochi minuti usciamo dalle viscere della montagna dopo essere stati fino a 800 metri di profondità. Dopo aver approfittato del costo del gasolio di circa 20/30 cent più basso che in italia rientriamo in serata  fermandoci nuovamente a dormire a Vipiteno. Il mattino due passi per il piccolo ma graziosissimo centro e una visitina ai mercatini che trovate a metà del corso nella piazza sotto la torre. Il tempo di fare un po’ di spesa e scendiamo verso sud per poi miniere argento swatzimboccare la val Pusteria ove veniamo colpiti dal fenomeno dell’inversione termica che crea un anomalo panorama ghiacciato fino ad una altezza di 20 metri. Ci fermiamo a Riscone nell’ampio parcheggio a ridosso della cabinovia per Plan de Corones e dedichiamo il pomeriggio ad un caldo bagno della piscina Kron4, in cui potete usufruire di un biglietto valido anche solo per 2,5 ore. Relax e divertimento per i bambini in piscina e canonico momento conviviale a tavola per i grandi la sera. In last minute decidiamo il mattino seguente di fare una sciatina sul Kronplatz ove sono innevate esclusivamente le piste. Il sole ci continua ad accompagnare regalandoci anche in quota temperature più che primaverili. Dopo una giornata sulle piste di questo comprensorio che ben conosciamo e che offre piste per tutti i livelli di abilità ci spostiamo verso l’Alta Badia che sarà la tappa più lunga di queste vacanze. Ci fermiamo a San Cassiano nel camping Sass Dlacia in cui eravamo riusciti a prenotare anche all’ultimo minuto. A proposito di tale struttura ci permettiamo di fare alcune precisazioni: il camping è il classico campeggio per stanziali con spazi e servizi poco adatti ai camperisti.vipiteno Il vuotatoio per il wc chimico è chiuso a chiave nonostante sia all’interno dei bagni e ogni volta va chiesta la chiave alla reception. Per il carico acqua trovate un rubinetto all’interno della sala lavaggio stoviglie, quindi dovrete tirare un tubo in mezzo al passaggio delle persone che accedono ai bagni facendo attenzione a non far cadere acqua che potrebbe ghiacciare. Attenzione alla aiuola che trovate ove posteggiate il camper che non vi permette di uscire all’avanti. Infine lo scarico per le grigie lo trovate (sempre chiuso a chiave e non illuminato) all’inizio della strada che conduce all’entrata del camping. Infine la tanto segnalata navetta per gli impianti risulta in realtà essere un servizio privato a pagamento  1,5 euro a persona compresi bambini a tratta (quindi una famiglia di cinque persone come noi si troverà a spendere 15 euro al giorno solo per la navetta). Non discutiamo le tariffe ma ci permettiamo di segnalare una cosa che scopriamo al momento del saldo: per l’allaccio gas viene richiesto un forfait di 3 euro oltre al consumo, solo per la manodopera chi verrà a collegarvi il tubo. Unica nota positiva a nostro giudizio il ristorante del camping che anche se non a buon mercato offre piatti e pizza davvero ottimi. Trascorreremo qui in compagnia quattro giorni splendidi sciando sempre al sole. Ove vi scarica la navetta , alla Armentarola, trovate subito una pista adatta a principianti, mentre il resto del comprensorio non ha bisogno di commenti con l’immensa varietà di piste ma soprattutto una delle scenografie più belle di tutte le dolomiti. Con l’anno nuovo alcuni di noi rientrano mentre noi ci spostiamo a Corvara per due passi: troviamo uno slargo davanti un magazzino anas all’entrata del paese, mentre le uniche possibilità di sosta sono davanti gli impianti a fianco il palaghiaccio oppure salendo verso il passo Campolongo a circa 3 km dal centro. Dopo aver acquistato ottimi salumi e formaggi in un negozio nei pressi del palaghiaccio saliamo verso il passo Gardena che offre un panorama splendido. Scendiamo a valle imboccando la val Gardena ove trovate alcune possibilità di sosta  adatta agli sciatori in questo ordine: Plan de Gralba, Selva e Selva vicino gli impianti e Santa Cristina. Attraversiamo senza fermarci Ortisei e ci dirigiamo verso l’alpe di Siusi ove trascorreremo la notte nel parcheggio della cabinovia a Siusi allo Scialiar. Il mattino  ci svegliamo sotto pochi cm di neve e ci rendiamo conto essere in ottima posizione. La cabinovia conduce in quota e offre alcuni negozi tipo centro commerciale; il centro si trova a siusicirca 700 metri e anche se non offre molto avrete la possibilità di avere tutti gli essenziali servizi. Dedichiamo la giornata al relax ripromettendoci di tornare ad esplorare il comprensorio sciistico. Nel pomeriggio riprendiamo verso Bolzano. Abbiamo deciso una tappa presso Aquardens a Verona, ma a causa del traffico  decidiamo di fermarci per la notte a Besenello per poi riprendere il mattino seguente. Ci fermiamo nel parcheggio antistante la piscina che già conosciamo, ove ci concederemo una giornata di relax prima dei saluti e il rientro a casa.

November Porc: Zibello e dintorni

Un assaggio autunnale della bassa parmense con il November Porc a Zibello e una piccola sosta a Roccabianca e Colorno. Leggi il diario

Rafting in Val di Sole

Week end in val di sole : camminate e rafting per tutta la famiglia: leggi i dettagli

Ravenna e i suoi mosaici

Una scorpacciata di mosaici vecchi 1500 anni. Ravenna, una piacevole sorpresa. Leggi il diario

Alsazia minore e Lucerna per Pasqua

Un viaggio alla scoperta di cio che dell'Alsazia ci mancava. Cicogne, case a graticcio e grandi vini.Leggi il diario
Barr

Grossglockner e salisburghese che non ti aspetti

Un viaggio di quattro giorni alla scoperta della montagna più alta di Austria e di bellezze del salisburghese.

leggi il diario

Alla Scoperta di Borghi Friulani

Fine settimana che doveva essere all'insegna dello sci ma viste le pessime condizioni del tempo e della neve decidiamo di dirottarci su due borghi Friulani veramente carini e accoglienti.    leggi il diario

Le nostre soste

Ci teniamo a precisare che nella sezione soste non troverete solo camping e aree di sosta ma sopratutto parcheggi gratuiti ove poter sostare semplicemente per una veloce visita alla attrazione turistica, oppure ove poter pernottare in tranquillità senza essere ne troppo isolati ne troppo in mezzo alla confusione: tutte le segnalazioni sono da ritenersi soggettive e vi preghiamo di segnalare ogni variazione. Per qualsiasi dubbio...chiedete:
info@robadacamper.com