EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

Filtro

select

Viaggio in marche

Tre giorni di Pasqua tra Marche Umbria e Toscana

Tra giorni Pasquali a disposizione: si parte il venerdì sera in direzione Corinaldo, ma in autostrada cambiamo i programmi in corso d'opera e decidiamo di fermarci per una cena a base di fiorentina all'Osteria con cucina Tiresia a Rimini: il posto lo conosciamo già ed è una vita che ci riproponiamo di tornarvi a mangiare. Troviamo parcheggio proprio davanti al locale con vista sull’arco di Augusto. La cena al solito Sosta libera aRiminiè eccezionale porzioni abbondanti e cura maniacale per i cibi da parte dei proprietari, gustata in un locale curato ma dall’ambientazione contadina; il grande camino sforna carne ai ferri di tutti  i tipi e arricchisce ulteriormente la coreografia. Anche il caffè e il sorbetto sono squisiti…consigliamo vivamente di provarlo. Ripartiamo e verso le dieci arriviamo in un paesino che crediamo Corinaldo ed invece si rivela essere Ostra Vetere arroccato sulla cima di una collina circondato dalla sua cinta di mura. Ostra VetereDecidiamo di fermarci qui e passiamo la notte in tranquillità  non prima di una passeggiata in notturna per scattare due foto. La mattina ci addentriamo per le viuzze del paesino: veramente bello con le sue case in pietra e le strade acciottolate, presenta dalla cima delle sue mura delle vedute splendide sulle colline marchigiane. Acquistiamo il pane , come al solito , ad un prezzo molto più basso che a Bologna e indugiamo ancora un po’ per le stradine alla ricerca di particolari scorci. Torniamo al camper e ci  dirigiamo a CorinaldoCorinaldo comodo per la visita del borgo. Il paesino è sensazionale: le mura con una delle grandi porte con il residuo del vecchio ponte levatoio sembrano darci il benvenuto, giriamo l’angolo e a noi si presenta una bellissima scalinata costeggiata da case in pietra e con una serie di vasi di fiori che donano una nota di colore al pittoresco quadretto; costeggiamo le mura lungo il camminamento che gira intorno al borgo e godiamo degli scorci di rara bellezza che Corinaldoci si presentano compresa una siepe dove troviamo il parcheggio con camper service vicino al palasport, molto uniformemente coperta da margherite colorate ove ci fermiamo a far foto. Gironzoliamo per il centro  passando per la chiesa intitolata a Santa Maria Goretti (natale di qui) e arriviamo fino alla porta dalla parte opposta: saliamo sulle torri delle mura orlate dai tipici merletti medioevali e infine ritorniamo verso il camper per pranzo; pranzo con veduta sul borgo e pennichella pomeridiana. Appena svegli ci dirigeremo a Mondavio. Sosta comoda con camper service sotto le mura. La imponente Rocca ci accoglie e ci invita ad Mondavioaddentrarci per le stradine del borgo. Un dedalo di strade acciottolate raccolte dalla cerchia di mura e dai bastioni all’entrata della città in cui vengono conservate delle riproduzioni di macchine belliche da difesa del medioevo. La veduta sulle colline circostanti è splendida. Prima di cena decidiamo di spostarci a San Lorenzo in Campo: la area attrezzata è occupata da un luna park e i suoi gestori perciò ci spostiamo poco più in la’ in un San Lorenzo in Campotranquillo parcheggio; cena e due chiacchiere con un abitante che fumava una sigaretta in giardino a cui chiedo dritte per la visita del paese che capisco non presentare grosse attrattive , ma soprattutto suggerimenti per l’itinerario del giorno seguente. In effetti la mattina seguente la visita della parte storica del pesino è abbastanza deludente e non presenta attrattive di particolare rilievo; in 30 minuti vediamo la cattedrale e il teatro e siamo pronti per partire alla volta di Arcevia. Anche qui area Arceviaattrezzata comoda, a parte la piccola scarpinata in salita per arrivare al centro storico che presenta alcuni scorci piacevolissimi , una veduta sulla valle da favola e un palazzo municipale in classico stile medioevale con torre e merletti. Anche qui  ce la caviamo con una camminata di un’oretta. Decidiamo perciò di spostarci, su consiglio del gentile signore della sera precedente, al Monastero di Fonte Avellana. Monastero di Fonte AvellanaPosto incantevole in mezzo alla natura con un bel parcheggio; salendo lungo la strada troviamo piccole aree sosta con tavolini ove alcuni si soffermano a fare una grigliatina. Il monastero è incantevole in pietra e dalla forma articolata e ci concediamo un pranzo con veduta sull’edificio: accanto vi è un orto botanico ancora chiuso di questo periodo. Purtroppo le visite agli interni cominciano più tardi e vista l’idea di spostarci a Gubbio risaliamo in camper; particolarità delle stanze interne una in cui le finestreGubbio sono state costruite in modo tale da fungere da meridiana. Ci spostiamo attraversando splendide colline e strette gole per arrivare a Gubbio che non ha di certo bisogno di commenti! La sera ci attendono a cena i parenti a Sanspolcro dove concludiamo anche il giorno di pasquetta con una visitina ad Anghiari caratteristico borgo medioevale, mettendo la ciliegina sulla torta ad un tre giorni a spasso tra marche e umbria che ci lasciano ricordi meravigliosi.

November Porc: Zibello e dintorni

Un assaggio autunnale della bassa parmense con il November Porc a Zibello e una piccola sosta a Roccabianca e Colorno. Leggi il diario

Rafting in Val di Sole

Week end in val di sole : camminate e rafting per tutta la famiglia: leggi i dettagli

Ravenna e i suoi mosaici

Una scorpacciata di mosaici vecchi 1500 anni. Ravenna, una piacevole sorpresa. Leggi il diario

Alsazia minore e Lucerna per Pasqua

Un viaggio alla scoperta di cio che dell'Alsazia ci mancava. Cicogne, case a graticcio e grandi vini.Leggi il diario
Barr

Grossglockner e salisburghese che non ti aspetti

Un viaggio di quattro giorni alla scoperta della montagna più alta di Austria e di bellezze del salisburghese.

leggi il diario

Alla Scoperta di Borghi Friulani

Fine settimana che doveva essere all'insegna dello sci ma viste le pessime condizioni del tempo e della neve decidiamo di dirottarci su due borghi Friulani veramente carini e accoglienti.    leggi il diario

Le nostre soste

Ci teniamo a precisare che nella sezione soste non troverete solo camping e aree di sosta ma sopratutto parcheggi gratuiti ove poter sostare semplicemente per una veloce visita alla attrazione turistica, oppure ove poter pernottare in tranquillità senza essere ne troppo isolati ne troppo in mezzo alla confusione: tutte le segnalazioni sono da ritenersi soggettive e vi preghiamo di segnalare ogni variazione. Per qualsiasi dubbio...chiedete:
info@robadacamper.com